Berlusconi e Bersani salvano l’azienda di famiglia

Ma come, tutti i giornali scrivono che il comma 23 della manovra è stato ritirato? In poche parole quello inserito per salvare la Fininvest dal risarcimento alla CIR di De Benedetti per l’acquisizione della Mondadori. 750 milioni di euro. Sempre che la corte d’appello condanni di nuovo Mr.B. Sembra che il Premier ci avesse provato. Ma non solo Napolitano, anche i suoi vassalli gli hanno detto che francamente era un po’ troppo. Far passare una manovra che saccheggia le tasche dei cittadini e salva quelle straripanti di Zio Paperone sarebbe eccessivo anche per il sindaco di Paperopoli.

La mia domanda è: una volta stabilito che la volpe ha tentato di fare la volpe, al popolo che gliene viene? Nulla. Un riccone è stato beccato a fare le scarpe a un altro riccone e ora le leggi stabiliscono che gli deve dei soldi. Sarebbe tranquillamente potuto essere a ruoli inversi. C’è ancora qualcuno che pensa che De Benedetti sia un povero onesto orfanello miliardario? Io francamente no.

Niente di strano se La Repubblica fa 5 pagine sull’argomento. Bisognerebbe infatti ricordarsi che Mr.B non è il solo ad avere conflitti di interessi. Tuttavia, un certo senso d’inquietudine potrebbe venire – se non si sapesse di vivere in Italia – rendendosi conto che tutti gli altri media mainstream si comportano più o meno alla stessa maniera. Colonne di descrizione. Colonne di commenti.

A questo punto la domanda nasce spontanea. Cui prodest? A chi fa comodo questo iper-sproloquio su una questione senza senso? Su un’ovvietà quale le scorrettezze fra due paperoni in battaglia per un forziere? Per carità, non dico che non bisognerebbe parlarne. Ma quando un argomento diventa l’argomento è necessario iniziare a porsi le domande giuste. Cui prodest dunque?

Presto detto. Basta sollevare la coperta delle chiacchiere da salotto sul Lodo Mondadori e quello che si trova sono numeri. 225 contrari, 83 favorevoli, 240 astenuti. Il parlamento – rigorosamente con la minuscola vista la levatura di chi lo riempie – respinge. Cosa? L’abolizione delle Province. Tutti ne parlano. Tutti si vendono in campagna elettorale quest’atto dovuto. Ma al momento dei fatti, regolarmente, la Cricca si accorda e nulla cambia. Solo l’IDV di Di Pietro e il Terzo Polo di Casini, Fini e Rutelli votano a favore. Abbiamo finalmente i volti nuovi della politica? Mah! Forse basterebbe andare a vedere quanti dei loro hanno sedie nei vari annessi e connessi alle strutture provinciali e ci si accorgerebbe probabilmente che hanno solo molto poco da perdere. E molto invece da guadagnare in termini di immagine presso l’opinione pubblica.

Fatto sta che per l’ennesima volta le Province restano. Ma cosa sono le Province? Sono enti inutili fra Comuni e Regione che spendono 13 miliardi di Euro l’anno per accogliere i trombati e le clientele dei politici nazionali. Non vali niente come amministratore ma hai un bacino di voti da garantire? Ti metto in lista e ti trombano gli elettori? Sei il mio medico di fiducia o l’avvocato che mi risolve le beghe legali? Chiunque tu sia, purché tu non sappia fare nulla, ti trovo un bel posto in Provincia.

L’azienda della Cricca, della Famiglia, è salva. L’azienda dove si collocano clienti, accoliti, parenti e inetti di varia provenienza sarà lì ancora per un po’. Con buona pace di tutti i PD. Quelli con o senza la L.

Tanto per fare due conti della serva. 13 miliardi risparmiati sulle Province, 20 e più miliardi risparmiati sulla TAV: eccola qui la tua bella manovra signor Tremonti!!

Ah, la bella chicca in tutto questo è che i 240 astenuti erano quelli del PD. Leggendo il resoconto di Repubblica sembra che si siano astenuti solo perché votare con la maggioranza sarebbe stato troppo in termini di immagine. Meditate elettori. Meditate.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: